fbpx
7a1d660f-5d7b-4f9f-be0f-b131373d2ba6-1200x859.jpg

Malocclusione e postura? Tutta una questione di denti

Soffri di cefalee continue?

Avverti uno scatto sonoro o schiocco quando apri la bocca?

Hai avuto uno o più episodi in cui sei rimasto/a con la bocca bloccata?

Potrebbe trattarsi di un problema all’articolazione temporo-mandibolare.

Forse non tutti lo sanno, ma esiste un legame diretto tra denti e postura.

A causa dei sintomi non facilmente riconoscibili, spesso si arriva ad individuare il problema, solo dopo molto tempo e dopo aver consultato uno specialista.

Non uno specialista qualunque, ma uno Gnatologo.

Lo Gnatologo è l’esperto di occlusione,  ed è l’unico che ha le competenze per la risoluzione di problemi riguardanti disordini articolari e muscolari dell’articolazione temporo-mandibolare.

Una malocclusione dentale può condizionare la postura di una persona?

Certamente.

Il motivo è molto semplice: nel momento in cui la mandibola è costretta ad assumere una posizione scorretta, i muscoli che la sostengono manifestano una tensione che si estende anche agli altri muscoli.

Per questo motivo, tutto il corpo cercherà un nuovo equilibrio.

Pertanto, una malocclusione dentale favorirà l’insorgere di squilibri muscolari che possono creare a loro volta altri tipi di disturbi come cefalee, contratture muscolari e blocchi articolari.

L’occlusione imperfetta si manifesta in età adulta,  quando è terminato sia lo sviluppo dei denti e ossa, sia quello posturale.

Quali sono le possibili cause?

Possono essere di carattere ereditario oppure dipendere da atteggiamenti comportamentali scorretti.

Può essere causata anche da cattive abitudini infantili come succhiare il pollice, utilizzare il ciuccio.

Altri fattori possono essere: la perdita di uno o più elementi, la mancata ricostruzione dei denti possono compromettere seriamente il corretto equilibrio tra le arcate  dentarie.

Per risolvere problemi di postura e dolori osteo-articolari derivanti da malocclusione, bisogna rivolgersi ad uno Gnatologo.

Dopo un’accurata visita provvederà a risolvere il problema tramite una terapia gnatologica adatta al caso in questione.

Vai:

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/11494618/

 

children-expressions_23-2148010437.jpg

Una mandibola non allineata ti rende più debole?

Forse potresti pensare che questo titolo serve per acchiappare l’attenzione. Invece no: se hai problemi di occlusione tutto il corpo ne risentirà e così anche i muscoli.

Non ci credi? Si sembra strano pensare che millimetri possano influenzare tutto il resto del corpo ma accade ed in proporzioni maggiori di quanto si pensi.

Quasi il 20% della forza in meno.

Uno degli studi più interessanti pubblicati in questo senso è stato effettuato su un gruppo di giovani atleti: 7 ragazzi dai 15 ai 18 anni di una squadra francese di canottaggio.

Parliamo di ragazzi abituati a passare molto ore alla settimana a remare ed a fare esercizi complementari di potenziamento per partecipare alle competizioni.

E’ una precisazione importante: lo studio infatti precisa “giovani atleti” e non “ragazzi che giocano a calcetto una volta alla settimana quando non piove”.  Una differenza importante per capire bene quanto una mandibola con problemi possa avere un impatto enorme su persone abituate a dare il massimo.

Per l’esperimento sono stati utilizzati dei bite in silicone che simulavano una malocclusione della mandibola. Agli atleti è stato chiesto poi di allenarsi normalmente con i dispositivi che, temporaneamente, modificavano l’allineamento della mandibola.

Il risultato: contrazioni muscolari asimmetriche che hanno ridotto la forza dei rematori di circa il 17%.

Cosa significa?

In parole povere significa che basta un minimo problema di occlusione della mandibola per generare una reazione a catena in tutto il corpo.

Perdere il 17% della forza è una cosa seria.

Se si applica lo stesso principio ad un esercizio più comune, come il sollevamento pesi in palestra, è un pò come se un bodybuilder che solleva 100 kg, con un problema di malocclusione alla mandibola potrebbe sollevarne quasi 20 kg in più senza nessuno sforzo extra…

Le implicazioni nella vita quotidiana

Movimenti quotidiani come salire e scendere le scale con delle buste della spesa, prendere in braccio i nostri bambini, spostare un piccolo mobile, sono tutti movimenti influenzati dalla nostra forza. 

Per la maggioranza delle persone che non si allena a livello semi-professionale, che magari è in una fase di vita sedentaria, che ha degli acciacchi o infortuni, che non è più nel fiore degli anni… i risultati potrebbero essere ancora peggiori.

Potresti essere convinto di avere problemi muscolari o “debolezza” che invece risolveresti riallineando la mandibola.

Questo articolo è di pubblica utilità condividilo con chiunque potrebbe essere interessato.

Fonte:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6238821/

Questo articolo è di pubblica utilità, condividilo Liberamente con chi pensi debba essere informato o anche semplicemente con chi pensi sia ora che apra un pò gli occhi.

close-up-young-man-suffering-from-headache-isolated-white-background_23-2147889138.jpg

La Mandibola influenza la tua salute ma nessuno te lo dice…

Ti hanno mai detto che probabilmente i tuoi continui mal di testa, che ti perseguitano da una vita e a cui nessuno trova soluzione

Probabilmente dipendono dalla mandibola?

Ogni tanto ti accorgi di perdere l’equilibrio facilmente? Non ti senti stabile e bilanciato?

Potrebbe essere la mandibola.

Quando ti alleni senti di non riuscire a dare il massimo della forza?

Potrebbe essere la mandibola.

La lista potrebbe essere molto lunga: otalgie, mal di schiena…dalla bocca dipendono moltissimi disturbi e l’allineamento di mandibola è responsabile della postura del collo e del cranio.

E qui la domanda nasce spontanea:

Perché allora continui solo con la strada degli antidolorifici?

Per decenni ci hanno abituato a trattare il corpo a “compartimenti stagni”. I problemi dei denti dipendevano dai denti, i problemi alla gola dalla gola e così via.

In questo paradigma tutto localizzato anche il modo di vedere le cose si fermava alle relazioni causa-effetto più evidenti, per esempio: ti fa male il collo? Hai qualcosa che non va al collo. Ti è passato il dolore? Allora hai risolto.

Il corpo non funziona così, però non te lo dicono.

Il problema è che oggi sappiamo tutti che il corpo non funziona così. Ci sono legami più o meno evidenti tra ogni parte del corpo, seppur minuscola. Ci sono cause “nascoste” che non sembrano direttamente correlate a niente.

Non stiamo dicendo niente di alternativo: questa è Scienza. Se non ci credi prova a leggere un qualsiasi foglio illustrativo di un medicinale e vedi cosa c’è scritto negli effetti collaterali. Se il corpo non funzionasse come un’unico apparato dove ogni parte è connessa, una medicina per il mal di testa non avrebbe tra gli effetti collaterali problemi allo stomaco, ai reni ed all’apparato cardiocircolatorio.

Perché allora ti sembra così assurdo che quell’emicrania incurabile che ti ha rovinato l’adolescenza possa dipendere dalla tua bocca?

Semplicemente perché chi doveva dirtelo, i tuoi terapeuti, non te lo hanno detto.

Forse era più semplice rimanere con la vecchia mentalità senza sforzarsi troppo.

Era più facile prescrivere medicine e trattare il corpo come “una macchina”: che metafora assurda e bruttissima. Se alla macchina si buca una ruota puoi cambiare la gomma e sei a posto.

Il corpo non è una macchina. Non puoi semplicemente cambiare un pezzo e tutto torna come prima. Devi sempre vedere cosa succede tutto intorno: anche cambiare un pezzo, quando possibile, ha molti effetti avversi.

La prossima volta che nessuno trova le cause di fastidi come emicrania, dolori al collo e alla schiena, problemi di equilibrio, problemi al naso ed alle orecchie…

Condividi liberamente questo articolo perchè contiene informazioni di pubblica utilità.

Crediti Immagine 

4777-1200x800.jpg

Possiamo dire che mandibola e postura sono strettamente collegate?

MANDIBOLA E POSTURA C’E’ UN COLLEGAMENTO?

Siamo spesso tenuti a pensare che la postura del corpo dipenda da muscoli “grandi”: i muscoli dei glutei e delle gambe, l’addome, i muscoli della schiena e delle spalle e, poi in misura minore quelli del collo.

In effetti, quando si parla di postura, si porta ad esempio uomini e donne con una postura bene eretta e slanciata, fisici atletici  ad evidenziare dettagli come quelli che abbiamo già detto (spalle dritte, petto alto e in fuori, schiena dritta…).

Effettivamente è vero che i muscoli citati prima concorrono a supportare il nostro peso durante il giorno, ma è anche vera un’altra cosa: quando si parla di postura raramente si guarda alla mandibola. E questo è l’errore.

Quindi possiamo dire che mandibola e postura sono strettamente collegate.

MANDIBOLA E POSTURA

Come la scienza ormai sa da decenni, il sistema muscolo-scheletrico cranio-cervico-mandibolare è fortemente coinvolto nel mantenimento della postura. Studi scientifici realizzati negli ultimi decenni dimostrano l’impatto enorme che la mandibola ed il suo allineamento hanno sulla postura e sulla salute di tutto il corpo.

Questo spiega tante cose: come mai per esempio persone atletiche e molto allenate, pur lavorando molto sul corpo, mantenendolo forte, tonico ed elastico non riescono a liberarsi di tensioni a livello del collo.

Sembra difficile da credere ma la questione va ben oltre il fatto di tenere o meno “la schiena ed il collo dritti”: il disallinaemento, anche temporaneo della mandibola, può avere effetti su coordinazione ed equilibrio, forza fisica, respirazione…!

Insomma, non c’è corso di nuoto, allenamento con i pesi o pilates che tenga: è vero che alcune attività rinforzando alcuni muscoli possono compensare alcuni problemi, ma è anche vero che se lo scompenso originario nasce nella mandibola non ci sarà mai nessuna soluzione se non si interviene sulla radice del problema stesso.

NOI DELLA SMILEDOC ABBIAMO SPECIALISTI IN GNATOLOGIA POSTURALE:

il nostro approccio terapeutico valuta ogni paziente come un caso a sé e solo dopo avere individuato eventuali problematiche passiamo all’utilizzo di manipolazioni del distretto orale, apparecchi ed altre metodologie atte a riportare l’articolazione temporo-mandibolare in uno stato di perfetto allineamento.

La Gnatologia non si occupa solo di risolvere il bruxismo o per chi avverte problemi alla mandibola.

Potresti avere seri problemi a carico dell’articolazione mandibolare e non sentire niente in quella zona ma soffrire di tutta una serie di problemi al collo, alla testa e alla schiena!

Crediti Foto

Logo SMILEDOC

Informazioni

Smiledoc S.r.l.

Via Sardegna, 7 – Monterotondo (RM)

06 90623936

info@smiledoc.it

Direttore Sanitario: Dr. Civero Piernatale iscritto all’albo dei medici di Roma nr. 4556.

Smiledoc © 2018 - Tutti i diritti riservati