fbpx
dr-piernatale-civero-impianto.jpg

Da qui nasce l’impianto bianco ceramico in zirconia, come nuovo futuro dell’implantologia odontoiatrica.

IMPIANTO BIANCO CERAMICO IN ZIRCONIA: IL FUTURO DELL’IMPLANTOLOGIA ODONTOIATRICA?

L’implantologia dentale, negli ultimi decenni,  ha fatto si che si siano visti notevoli miglioramenti ed innovazioni per quel che riguarda struttura e durevolezza dei denti artificiali.

La pecca più grande di tali tipi di impianti è oggi considerata il materiale utilizzato per realizzati, ovvero il titanio.

IL TITANIO

Il titanio utilizzato in campo medico è certamente una delle migliori alternative tra le leghe metalliche, a livello di facilità di lavorazione, duttilità e malleabilità.

Nonostante ciò, è risaputo, come emerso da svariate ricerche, che l’organismo non è abituato ad introdurre ed assimilare oggetti metallici in esso.

Questo fattore, che fa riferimento al concetto di biocompatibilità, evidenzia una necessità per innovazione non più in campo prettamente meccanico o di design dell’impianto dentale, bensì nel campo dei materiali stessi utilizzati per la realizzazione di essi.

FACENDO UN SALTO TEMPORALE FINO AI GIORNI NOSTRI, SPIACCA UNA NUOVA TIPOLOGIA DI IMPIANTI DENTALI REALIZZATI CON UN MATERIALE INNOVATIVO: LA ZIRCONIA, MATERIALE DI DERIVAZIONE CERAMICA.

La zirconia viene ottenuta tramite una lavorazione chimica delle materie prime. I punti forti della zirconia, sono principalmente l’elevata biocompatibilità, l’alta resistenza, e il gradevole colore bianco, più naturale alla vista quando si tratta di denti.

La biocompatibilità della zirconia, rispetto a quelle del titanio, è molto più elevata grazie, all’assenza di potenziale corrosivo, di conduttività elettrica e di potenziale attrazione batterica.

La zirconia è il materiale ideale, quindi, soprattutto in casi di pazienti con patologie pregresse, quali il diabete o malattie cardiovascolari. Inoltre la zirconia è resistente quanto il titanio.

QUINDI POSSIAMO DIRE CHE L’IMPIANTO BIANCO CERAMICO IN ZIRCONIA E’ IL FUTURO DELL’IMPLANTOLOGIA.

Un impianto d’eccellenza sotto il profilo dell’estetica e della biocompatibilità da solo non basta per garantire la migliore esperienza terapeutica, quindi…

Abbiamo messo appunto un protocollo specifico in cui la progettazione virtuale del caso da al paziente una grande tranquillità.

La rilassatezza in queste occasioni diventa d’obbligo, pertanto abbiamo messo appunto un protocollo specifico in cui la progettazione virtuale del caso da al paziente una grande tranquillità.

Perchè l’operatore ha pre visualizzato e studiato al computer nei minimi dettagli tutto prima dell’intervento.

La fase clinica inoltre è scrupolosamente accompagnata in ogni momento da rigorosi standard d’igiene. Cosi la seduta implantare diventa estremamente sicura e veloce.

Contemporaneamente grazie all’ausilio di diverse metodiche di rilassamento, tra cui la sedazione cosciente, mettere un impianto diventa tendenzialmente un’esperienza rilassata.

Per saperne di più clicca su questo link: https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32207463/

WhatsApp-Image-2020-10-06-at-14.49.18.jpeg

IMPIANTO DENTALE BIANCO: BELLO E PIÙ NATURALE?

La perdita di uno o più denti è un’esperienza che difficilmente si supera.

Si scatenano emozioni contrastanti che incidono sull’autostima e sulla cura della propria bellezza, tuttavia esiste una risposta chiamata: impianto dentale in bioceramica zirconia.

L’odontoiatria ha fatto passi da gigante negli ultimi anni, creando delle protesi dentali fisse, che richiedono interventi brevi nella maggior parte dei casi e che danno risultati che durano per molti anni.

L’implantologia è una soluzione che ha soddisfatto e continua a soddisfare milioni di pazienti.

Purtroppo esiste ancora la convinzione che un impianto dentale fa male, ma non è più così. Le nuove tecniche di implantologia uniti a nuovi materiali sempre più biocompatibili, hanno ridotto o annullato i fastidi e i malesseri.

Gli impianti dentali bianchi sono ancora poco conosciuti.

Perchè scegliere l’impianto dentale bianco

L’implantologia nasce per sostituire la dentiera “mobile” con una protesi dentale fissa.

Una soluzione definitiva per avere dei nuovi denti permanenti che ci accompagnino per tutta la vita, chiamata spesso simpaticamente la “terza dentatura”.

Oggi c’è molta confusione nel comprendere la differenza tra l’impianto dentale bianco e gli altri tipi che generalmente è in titanio, ma facciamo chiarezza.

L’impianto dentale in titanio è la maggiore e più diffusa alternativa, ma ha 2 piccoli contro che sono stati superati dagli impianti bianchi. Infatti i cugini in titanio, seppur validati e convalidati scientificamente hanno questi 2 importanti limiti :

  • Sono metallici ed hanno componenti in nichel ed altri metalli.

  • Limite estetico, a volte può capitare che si possa abbassare la gengiva per via di un eccesso di placca o tartato o per una parodontopatia ed a quel punto si noterà una parte dell’impianto inserito che ha un colore scuro tra gengiva e dente, quindi si vedrà un antiestetico filo metallico scuro.

Essendo l’alternativa l’unica proposta più diffusa nel mondo dell’implantologia, è naturale che ci sono ancora tanti pazienti che lo continuano a chiedere.

Ora le cose stanno cambiando ed ecco che spuntare un altro protagonista, un “primo attore”, cioè l’impianto bianco in zirconia. Indubbiamente ha maggiori qualità estetiche, funzionali in termini di robustezza.

I vantaggi dell’impianto dentale di ceramica zirconia, sono:

  • Interamente costituito da un materiale innovativo, la zirconia, che non ha un comportamento chimicamente diverso dai metalli, quindi più biocompatibile.

  • Si riducono i rischi di rigetto e di allergie.

  • L’aspetto è bianco traslucido, come i denti naturali, che gli conferisce una maggiore estetica.

  • Non si vedrebbe quindi il “filo di metallo scuro” di congiuntura tra gengiva e corona dentale.

  • Maggiore resistenza.

  • L’impianto dentale bianco, essendo composto di materiali più biocompatibili, pone quindi meno “stress” di adattamento alla gengiva e all’osso.


    Un sorriso perfetto in tempi ridotti

    L’alta biocompatibilità spesso permette anche l’abbattimento dei tempi di riabilitazione.

    L’eccellente biocompatibilità e bellezza dell’impianto dentale bianco sta convincendo sempre più pazienti ad affrontare anche una sostituzione di un impianto in titanio per ottenere quei vantaggi in più sopra descritti.

     

    Un impianto d’eccellenza sotto il profilo dell’estetica e della biocompatibilità da solo non basta per garantire la migliore esperienza terapeutica.

    Per questo motivo che, grazie al progresso e all’innovazione in ambito odontoiatrico, abbiamo deciso di implementare un metodo che permette sedute terapeutiche più veloci e sicure.

    Inoltre la rilassatezza in queste occasioni diventa d’obbligo, pertanto abbiamo messo appunto un protocollo specifico in cui la progettazione virtuale del caso da al paziente una grande tranquillità perchè l’operatore ha pre visualizzato e studiato al computer nei minimi dettagli tutto prima dell’intervento.

    La fase clinica inoltre è scrupolosamente accompagnata in ogni momento da rigorosi standard d’igiene.

    Cosi la seduta implantare diventa estremamente sicura e veloce.

    Contemporaneamente grazie all’ausilio di diverse metodiche di rilassamento, tra cui la sedazione cosciente, mettere un impianto diventa tendenzialmente un’esperienza rilassata.

Logo SMILEDOC

Informazioni

Smiledoc S.r.l.

Via Sardegna, 7 – Monterotondo (RM)

06 90623936

info@smiledoc.it

Direttore Sanitario: Dr. Civero Piernatale iscritto all’albo dei medici di Roma nr. 4556.

Smiledoc © 2018 - Tutti i diritti riservati