Differenze tra impianti in Zarconia e in Titanio

Differenze tra impianti in Zarconia e in Titanio

14 Marzo 2022 | Implantologia e Denti fissi

Impianti in zirconia e in titanio, quali sono le differenze?

Il titanio puro, è il miglior materiale per l’impianto dentale,  poiché vari studi hanno riportato un’elevata percentuale di successo nell’ osteointegrazione dell’impianto nell’osso.

Questo materiale biocompatibile è utilizzato da circa 30 anni dimostrando alti tassi di successo.

Tuttavia, il colore grigio del titanio può essere svantaggioso e provocare problemi estetici, soprattutto se la situazione dei tessuti molli non è ottimale e il colore scuro risplende attraverso la sottile mucosa .

Quindi: Impianti in zirconia e in titanio, quali sono le differenze?

Una migliore alternativa al titanio, è costituita da materiali del colore dei denti come la Zirconia degli Impianti in Ceramica.

La Zirconia, possiede proprietà meccaniche più favorevoli rispetto al titanio, ha un’elevata tenacità alla frattura e si comporta come l’acciaio.

E’ utilizzato come nuovo materiale implantare, grazie ai massimi valori di resistenza alla flessione rispetto al titanio.

Questo fantastico materiale sembra essere in grado di sopportare carichi a lungo termine.

Uno studio sugli impianti in Zirconia, ha valutato clinicamente e radiograficamente la percentuale di successo di più impianti dentali, posizionati in ciascun paziente durante un periodo di follow-up di almeno 12 mesi fino a 48 mesi.

Si è potuto constatare che la mobilità non era presente in nessun sito.

La valutazione radiografica ha riportato il 100% di assenza di problematiche perimplantare.

Per tutti gli impianti, le registrazioni parodontali e radiografiche sono state ripetute 18 mesi dopo il posizionamento dell’impanti e i risultati sono stati sostanzialmente stabili.

Le superfici di Zirconia, ha mostrato una significativa riduzione della presenza di batteri, e questo fatto è probabilmente importante per la salute dei tessuti molli perimplantari.

Un’adesione batterica alle superfici implantari è un primo stadio di mucosite e perimplantite perimplantare; e la riduzione dell’adesione batterica sulla superficie degli impianti in zirconia favorisce la formazione di un sigillo mucoso che blocca il riassorbimento osseo precoce.

Contattaci: SMILEDOC è qui per te

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8507675/

Vuoi avere maggiori informazioni?

La nostra clinica, formata da un Equipé di professionisti, ti aiuterà a risolvere ogni tuo dubbio e preoccupazione, contattaci per una consulenza.

wpChatIcon